+

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Accetto la normativa della privacy.

Condifesa Venezia
Condifesa Venezia
Condifesa Venezia
Condifesa Venezia

Notizia last minute: aperta la campagna per le polizze a copertura delle produzioni autunno-primaverili!

La notizia era nell’aria già da un po’: è ora possibile procedere con l’assicurazione anche per le coltivazioni autunno-primaverili che sappiamo bene essere delicate soprattutto nella primissima fase di semina. Vediamo insieme i dettagli.

Agricoltura – una professione strategica esposta a molti rischi.

Quante volte è successo nella nostra esperienza di agricoltori che dopo un inizio stagione non proprio brillante, vuoi per una precoce siccità, vuoi per un eccesso di pioggia, i nostri seminativi venissero irrimediabilmente compromessi?

Sentiamo già l’eco delle vostre risposte, che in fondo sono anche le nostre visto che anche noi di Condifesa Venezia siamo parte integrante dell’agricoltura veneta. Frumento, orzo, colza, avena, e non solo, attraversano una fase delicatissima quando vengono seminati. Tutelarsi con una polizza è l’unico modo per superare indenni ogni difficoltà, anche quelle dovute a eventi climatici avversi.

Le scadenze della polizza 

È per questo che siamo lieti di comunicarvi la possibilità di assicurare le nostre colture autunno-primaverili con il sostegno pubblico con due primarie compagnie di assicurazione. Una di esse consente la sottoscrizione della polizza fino al 31 dicembre; la seconda invece fino al 31 gennaio. Entrambe coprono il rischio grandine, vento forte, eccesso di pioggia e siccità. Una delle due valuta anche il deficit idrico e le temperature critiche.

Non aspettiamo però l’ultimo minuto.  La nostra raccomandazione è di sottoscrivere la polizza il prima possibile per un ovvio motivo. Il costo è lo stesso, ma prima si entra in copertura, minore è la possibilità di vedere esclusi dal risarcimento danni avvenuti ante rischio.

Significa che se le piantine a maggio presentassero, per esempio, uno sviluppo inferiore rispetto al previsto, questo potrebbe essere dovuto ad un eccesso di pioggia (o alla siccità) di molti mesi prima, anche di ottobre o novembre.  In assenza di copertura attiva nel periodo iniziale tali danni potrebbero non essere riconosciuti.

Per maggiori informazioni consultate il nostro sito internet.