+

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Accetto la normativa della privacy.

Condifesa Venezia
Condifesa Venezia
Condifesa Venezia
Condifesa Venezia

I Fondi mutualistici, cosa sono e a cosa servono

Dal 2019 con il nuovo piano di gestione del rischio (PGRA), i fondi mutualistici sono diventati agevolati; si tratta di uno strumento che abbiamo attivato e proposto ai nostri soci già  dalla scorsa annata agraria, tra i primi in Europa. Ecco tutti i dettagli.

Cosa sono i fondi mutualistici agevolati?

Si tratta di un nuovo tipo di strumento che prevede la gestione condivisa dei rischi  fitosanitari. I versamenti annuali dei soci aderenti, incrementati dal contributo pubblico, vanno a costituire un fondo dedicato, che consente un risarcimento agli agricoltori anche nei casi di danni dovuti a fitopatie e infestazioni parassitarie.

Come funzionano i fondi mutualistici agevolati?

Questi strumenti prevedono una adesione volontaria di durata triennale. Possono essere applicati  alla vite da vino, ai fruttiferi e ai seminativi ad eccezione dei vivai e del tabacco. Ogni anno viene sottoscritto un certificato che riporta le superfici e  le rese analogamente ad una polizza assicurativa. Il costo dell’adesione a questo servizio è decisamente basso. La differenza tra una polizza e un fondo è che la prima da diritto in ogni caso al risarcimento del danno accertato, mentre il secondo ha un limite complessivo legato alle disponibilità del fondo accantonato.

Perché è utile aderire ai fondi mutualistici?

Perché il pacchetto proposto da Condifesa fornisce un importante servizio alle imprese agricole andando a colmare eventuali perdite economiche causate da eventi non coperti dalle polizze assicurative. Fra questi ci sono infatti anche i danni causati dagli animali selvatici, i danni causati agli impianti arborei dal vento forte o da tromba d’aria e altri.

Chi gestisce i fondi mutualistici?

L’iniziativa è stata avviata da Agrifondo Mutualistico, un’associazione che raggruppa la maggior parte dei Condifesa del Veneto e del Friuli Venezia Giulia fin dal 2010. Si tratta quindi di un progetto creato dagli agricoltori per gli agricoltori a carattere decisamente innovativo.

Quali sono le soglie di danno previste?

Nei fondi mutualistici contro le avversità climatiche, le fitopatie e le epizoozie, si prevede il pagamento di risarcimenti ai soci nel caso di perdite di produzione superiori al 30% rispetto alla media di tre o cinque anni.

Come vengono erogate le compensazioni per i danni subiti?

Agrifondo Mutualistico, soggetto formalmente riconosciuto dal MIPAAF, tramite i Condifesa aderenti, a seguito di perizia effettuata dai propri tecnici, autorizza le compensazioni, che entro l’anno in corso arrivano alle aziende danneggiate. 

Chi può usufruire dei fondi mutualistici?

Possono aderire tutti i soci di Condifesa Venezia e degli altri Condifesa del Veneto e del Friuli che hanno aderito all’Associazione Agrifondo Mutualistico. I soci devono aderire per l’intera superficie del prodotto assicurato con il certificato, rispettare le buone pratiche agricole e soprattutto denunciare tempestivamente il danno entro  i termini previsti dal regolamento.